A- A A+

Siti web

Internet é una risorsa praticamente infinita di materiale per i docenti. Per aiutarvi, abbiamo pensato a questa sezione che presenta una selezione di siti web interessanti e pieni di spunti dai quali partire con la progettazione di nuove lezioni. Buona navigazione!

Atelier Scienze e Informatica

Proposte per le Prime Medie (scarica tutto in formato zip - 1,2 MB)
Esempio di banca dati - Contiene solo due schede (betulla e ciliegio) ma può essere ampliato.
Esempio di banca dati più sofisticato realizzato dai Prof. A. Frezza e E. Zambelli - SM di Gravesano.
Esempio di grafici di raccolte dati meteo del 1993 - Può essere riutilizzato inserendo nuovi dati.
Rapprsentazione grafica della composizione percentuale dell'aria.
Piccola, graziosa ricerca sul baco da seta realizzata dal prof. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. SM di Stabio

Proposte per le Terze Medie (scarica tutto in formato zip - 20 kB)
Rappresentazione grafica della percentuale di acqua contenuta in vari alimenti.
Rappresentazione grafica della legge di Hook
Molto spesso siamo portati a sottovalutare gli effetti devastanti dell'energia cinetica. In questa esperienza si vuole confrontare la velocità (in km/h) raggiunta da un corpo in caduta libera con l'altezza di caduta in m.
Tabelle numeriche e rappresentazione grafica delle condizioni di equilibrio di una leva.
Dall'esperienza "Moto di un carrello su piano inclinato", si riportano i dati sperimentali di s=f(t) in una tabella e si costruisce il grafico. La parabola che ne esce ha formula generale y=ax^2.
La costante a responsabile della variazione della velocità si chiama accelerazione.
Sfruttando i dati raccolti nell'esperienza "Moto di una teleferica", si riportano in una tabella i dati dello spostamento in funzione del tempo per due velocità di movimento diverse ; da questa ci si esercita a ricavare i grafici sovrapposti e a trovare la relazione fra la pendenza della funzione e la velocità.

Proposte per le Quarte Medie (scarica tutto in formato zip - 45 kB)
Scrivere la reazione chimica d'ossidazione (combustione) del glucosio. Ogni formula molecolare dev'essere contenuta in una cella di Excel lasciando una cella libera tra reagenti e prodotti. Nelle righe che seguono, in corrispondenza di ciascun composto di reazione, si inseriscono: a) i coefficienti di reazione (equilibrare la reazione); b) le masse molari molecolari;
A partire da una quantità nota di glucosio si preveda di far calcolare nelle rispettive colonne e per ciascun composto nelle righe che seguono, il numero delle moli e le masse ponderali in gioco.
Simulazione delle leggi di Mendel
Partendo dalla formula dei gas ideali (p.V=n.R.T): a) Costruire tabella e grafico di p=f(V) b) Costruire tabella e grafico di p=f(n) c) Costruire tabella e grafico di p=f(T)
Costruire una tabella come segue: colonna A: scrivere il nome della sostanza; colonna B: scrivere la formula molecolare della sostanza; colonna C: inserire la massa molare molecolare della sostanza; colonna D: è riservata per l'introduzione di un valore libero che rappresenta la massa; colonna E: scrivere la formula che serve a determinare il numero di moli; colonna F: ricavare il numero di molecole moltiplicando la colonna E per il numero di Avogadro.
Partendo dai dati pratici ricavati dall'esperienza realizzata con i ragazzi, in aula d'informatica si possono completare i calcoli con un foglio di Excel. Una prima tabella riprende i valori sperimentali di laboratorio. Nella seconda tabella si determinano le moli di magnesio e di ossigeno che hanno reagito. Nella terza si ricava il rapporto di combinazione fra le moli di magnesio e di ossigeno.
La pressione è la forza che si esercita su di una superficie. Quindi la pressione p = F/S. La forza F si misura in (N), mentre la superficie S in m2. La pressione p = 1(N)/ 1(m2) è uguale a 1 Pascal = 1(Pa).
a) Si assegnano a piacimento le dimensioni di un locale e si calcola la massa d'aria contenuta (d=1,30 g/l). b) Si fissa la variazione di temperatura e si fa calcolare il calore necessario [c aria= 0,99 kJ/(kg.K)]. c) Si determina il costo del riscaldamento sapendo che 1kWh = 17,40 cts. d) Conoscendo la potenza della stufetta (2000 W) determinare il tempo impiegato per riscaldare.
Nella tabella di conversione si dispongono su più righe le unità di misura cambiando loro la posizione. Nella prima colonna vi si inseriscono i valori numerici e automaticanente, impiegando le opportune formule, nelle altre colonne vengono aggiornati i valori alle rispettive unità di misura.

Vai all'inizio della pagina

by-nc-sa1