A- A A+

Relax

In questa sezione trovate una collezione di freddure, curiosità e gag divertenti per allietare i navigatori del sito GESN e concedersi un momento di svago durante la preparazione di una lezione o di un itinerario didattico.

Alì Babà aveva quattro figli e quando morì lasciò loro trentanove cammelli. Egli aveva già stabilito in precedenza che la sua eredità doveva essere divisa tra i quattro figli nel modo seguente: il figlio maggiore avrebbe ottenuto la metà, il secondo un quarto, il terzo un ottavo e il più giovane un decimo del suo avere.

I quattro fratelli erano dunque molto perplessi davanti alla loro eredità, quando arrivò uno straniero in groppa al suo cammello. Egli capì subito quale consiglio dare. Aggiunse il suo cammello agli altri trentanove e incominciò a fare le divisioni: il maggiore ebbe venti cammelli, il secondo ne ebbe dieci, il terzo cinque e il più giovane quattro. Rimase un cammello: lo straniero, visto che era suo, gli montò in groppa e parti.

Increduli i quattro fratelli lo seguirono con lo sguardo. Fu il maggiore che incominciò per primo a rifare i conti. Ma suo padre non gli aveva lasciato la metà dei suoi averi? Venti cammelli sono senz'altro di più che la metà di trentanove. Qualcuno doveva esserne uscito danneggiato. Per quanto tutti gli altri rifacessero i loro conti, ognuno trovò che ne era uscito con vantaggio.

Fonte: M.Eigen R.Winkler, Il gioco - Le leggi naturali governano il caso, Adelphi 1987 (pp 140)


Tags: relaxumorismo
Vai all'inizio della pagina

by-nc-sa1