A- A A+

Libri

In questa sezione trovate una selezione di libri, divisa per tematiche, che possono arricchire il pensiero scientifico, come pure quello pedagogico e didattico di ogni insegnante. Buona lettura!

 
Comme un poisson rouge dans l'homme
 

André Giordan, Payot Paris 1995 ISBN 2-228-88885-0 (416 pagine - 20 Euro) Non disponibile

  Qu'est-ce que la biologie ? A une interrogation aussi large, on ne peut répondre qu'en abordant le sujet par plusieurs biais, en prenant plusieurs questions plus précises.
André Giordan en choisit quatre : comment devient-on biologiste ? Comment pratique-t-on quotidiennement son activité de chercheur ? Qu'est-ce qu'une découverte scientifique, et cette découverte, peut-elle servir dans d'autres domaines ?
Il se choisit lui-même comme modèle. Il raconte comment Un collégien en route vers I'échec se passionne pour la biologie, et devient chercheur ; il décrit la vie quotidienne dans un laboratoire et dévoile la part d'aléa qui existe dans toute recherche. Il expose ensuite le détail de la découverte d'un modèle de régulation du vivant, une régulation sans principe hiérarchique, et tire les leçons implicites de cette nouvelle conception du vivant.
En proposant une synthèse de son expérience de chercheur, mais aussi de citoyen, André Giordan détruit bien des idées reçues sur la science, et propose une conception radicalement nouvelle de ses rapports avec la société.
André Giordan est né en 1946 à Nice. Tout d'abord spécialisé en physiologie, il a notamment travaillé sur le problème des régulations avant de s'intéresser à I'apprentissage des sciences. Professeur à I'université de Genève, il est aussi directeur de recherches auprès de l'université de Paris-VII.
 
Storia del pensiero biologico
 

Ernst Mayr, Bollati Boringhieri Gli Archi Torino 2011 (934 pagine - 22.10 EUR) ISBN 88-339-22707 2014

  Frutto del lavoro di dieci anni, la Storia del pensiero biologico di Ernst Mayr rappresenta il primo tentativo sistematico di esplorare lo sviluppo delle scienze della vita negli ultimi trecento anni, con particolare riferimento alla storia delle dottrine evoluzionistiche, dei sistemi tassonomici e della genetica. Particolarmente importante è la ricostruzione dei dibattiti che portarono alla elaborazione della «sintesi evoluzionistica» degli anni trenta e quaranta, cui Mayr prese attivamente parte, e di cui divenne uno dei più illustri sostenitori. Anche questa storia, per molti versi, rappresenta un capitolo dell'attività del Mayr scienziato e filosofo. Le polemiche contro l'essenzialismo - per l'autore, eterna bestia nera del pensiero biologico contro il finalismo e contro il dominio di una filosofia della scienza a suo avviso permeata dalle priorità della ricerca fisico-matematica, e dunque scarsamente sensibile alle particolari problematiche della scienza dei viventi, sono state cavalli di battaglia della lunga carriera di scienziato di Ernst Mayr, e orientano la trama narrativa della sua Storia del pensiero biologico.
Nato a Kempten, in Germania, nel 1904, Ernst Mayr è una delle figure più rappresentative della biologia evoluzionistica di questo secolo. Da ultimo professore emerito presso la Harvard University, nel corso della sua lunga carriera Mayr ha ricevuto riconoscimenti importanti quali la Darwin Medal della Royal Society di Londra (1984). Della sua vasta produzione scientifica sono stati pubblicati in traduzione italiana, presso Einaudi, L'evoluzione delle specie animali (1970) ed Evoluzione e varietà dei viventi (1983); presso la nostra casa editrice, Biologia ed evoluzione (1982) e Un lungo ragionamento: genesi e sviluppo del pensiero darwiniano (1994).
 
Didattica della biologia
 

Claudio Longo, Ledizioni, (15.30 EUR - Amazon) Firenze 2014 ISBN 88-670-51601 (262 p.) 2014

  Perché due individui appartengono a una sola e medesima specie solo se danno luogo a ibridi fecondi? Come fa l'intestino a "sapere" quale parte degli alimenti deve essere assorbita e quale scartata? Perché è tanto difficile capire la fotosintesi? Mettendo a fuoco le principali difficoltà incontrate dai ragazzi per capire concetti importanti come questi, il presente volume intende rispondere a una domanda fondamentale: come insegnare biologia ai ragazzi tra i 9 e i 16 anni? Con quali contenuti? Invece che proporre "ricette" preconfezionate, l'autore vuole stimolare gli insegnanti a una riflessione personale, soffermandosi sui contenuti disciplinari, sui molteplici obiettivi che ci si può porre insegnando biologia e sui caratteri distintivi di questa disciplina. All'insegnante sono offerti numerosi spunti che danno vita alle svariate attività pratiche qui illustrate, anch'esse suscettibili di ulteriori elaborazione personali.Sul piano metodologico vengono affrontate importanti questioni come quelle relative alla funzione e all'uso del laboratorio, ai rapporti fra scienze e matematica, allo spinoso problema della valutazione.
Vai all'inizio della pagina

by-nc-sa1