A- A A+

Libri

In questa sezione trovate una selezione di libri, divisa per tematiche, che possono arricchire il pensiero scientifico, come pure quello pedagogico e didattico di ogni insegnante. Buona lettura!

 
Tutto troppo presto. L'educazione sessuale dei nostri figli nell'era di internet
 

Alberto Pellai, De Agostini 2015 ISBN 978-0812993882 (220 pagine - 11.90 Euro) 3/2015

  Preadolescenti e adolescenti subiscono molteplici pressioni che li spingono a volere tutto e subito, a fare tutto troppo presto. Sedotti dai media e sollecitati dal mercato, si mettono a combattere contro il proprio corpo (sognandolo diverso), contro gli amici (per sembrare più grandi e migliori), contro se stessi (entrando in una spirale di comportamenti promiscui e rischiosi). Sexting, pornografia e adescamento online, sessualizzazione precoce sono temi quasi sconosciuti ai genitori di oggi e purtroppo molto presenti nelle vite dei ragazzi, che spesso finiscono per farsi un'idea sbagliata della sessualità e, soprattutto, cadono in trappole pericolose per la propria salute fisica e psicologica, con conseguenze anche a lungo termine. La tecnologia rende accessibili in un click contenuti ed esperienze che spesso i giovanissimi non sono in grado di capire e gestire, ma che grazie a questo volume potranno essere affrontati e prevenuti in famiglia, senza reticenze e tabù, in un'atmosfera di dialogo aperto e costruttivo in cui gli adulti, più o meno smarriti nell'era della sessualità "fluida", sappiano riconquistare un ruolo educativo. Alberto Pellai, psicoterapeuta dell'età evolutiva e padre di quattro figli, fornisce a genitori e insegnanti gli strumenti utili per captare i messaggi e affrontare comportamenti a rischio in una guida all'educazione sessuale 2.0 che prende le mosse da una serie di casi reali per offrire spunti di riflessione, consigli pratici e risposte sui temi caldi.
 
How We Learn
 

Benedict Carey, Random House 2014 ISBN 978-0812993882 (272 pagine - 25.00 Euro) 3/2015

  From an early age, it is drilled into our heads: Restlessness, distraction, and ignorance are the enemies of success. We’re told that learning is all self-discipline, that we must confine ourselves to designated study areas, turn off the music, and maintain a strict ritual if we want to ace that test, memorize that presentation, or nail that piano recital. But what if almost everything we were told about learning is wrong? And what if there was a way to achieve more with less effort? In How We Learn, award-winning science reporter Benedict Carey sifts through decades of education research and landmark studies to uncover the truth about how our brains absorb and retain information. What he discovers is that, from the moment we are born, we are all learning quickly, efficiently, and automatically; but in our zeal to systematize the process we have ignored valuable, naturally enjoyable learning tools like forgetting, sleeping, and daydreaming. Is a dedicated desk in a quiet room really the best way to study? Can altering your routine improve your recall? Are there times when distraction is good? Is repetition necessary? Carey’s search for answers to these questions yields a wealth of strategies that make learning more a part of our everyday lives—and less of a chore.
 
Aiutare a costruire les conoscenze - Faire construir des savoirs
 

IT Gérard de Vecchi Nicole Carmona-Magnaldi, La Nuova Italia Milano 1999 ISBN 88-221-3223-8 (327 pagine - 16,53 Euro) Non Disponibile

FR Gérard de Vecchi, Hachette educ. 2008 ISBN 2011711215 (272 pagine - 23.71 Euro) 2014

  L'allievo deve essere collocato al centro del processo di apprendimento. Ma come si fa nella concreta pratica didattica? Questo volume fornisce strumenti e indicazioni operative utili a tutti gli insegnanti per condurre ogni allievo a costruire i propri saperi e conoscenze. L'attenzione si focalizza in primo luogo sull'errore e sul ruolo positivo che esso può rivestire quando l'allievo ne diventa consapevole. Vengono quindi presi in considerazione i "motori di ricerca" per l'acquisizione di conoscenze: dalla curiosità alla sfida, dall'imitazione alla creazione, dalla funzione fondamentale dei legami tra i concetti all'importanza della dimensione motivazionale, affettiva e relazionale.
 
Aiutare ad apprendere - Aider les élèves à apprendre
 

IT Gérard de Vecchi, La Nuova Italia Milano 1998 ISBN 88-221-3113-4 (260 pagine - 16,53 Euro) NON Disponibile

FR Gérard de Vecchi, Hachette educ. 2014 ISBN 2011404207 (272 pagine - 23.71 Euro) 2014

  Compito della scuola è creare le condizioni, predisporre e usare gli strumenti, per attivare quei modi dell'insegnare che consentano ad ogni allievo di avere successo nell'apprendimento. Per questo è innanzitutto necessario essere consapevoli di che cosa significa "apprendere" e dell'esistenza di vari modi e "stili" di apprendimento. Ogni allievo deve essere messo nella condizione di conoscere quale sia il suo stile personale per essere autonomo e protagonista della sua formazione. Analizzare questi temi e suggerire come aiutare l'allievo a costruire tale consapevolezza, attraverso quali procedure e quali metodi dell'apprendere, è lo scopo di questo libro.
 
La testa ben fatta - Riforma dell'insegnamento e riforma del pensiero
 

Edgar Morin, Raffaello Cortina MINIMA Milano 2000 ISBN 88-7078-613-7 (152 pagine - 10,20 Euro) 2014

  Morin invita insegnanti, studenti e cittadini a riflettere sull'attuale stato dei saperi e sulle sfide che caratterizzano la nostra epoca: la posta in gioco sono i nuovi problemi posti alla convivenza umana da un'interdipendenza planetaria irreversibile fra le economie, le politiche, le religioni, le conoscenze di tutte le società umane. Per rendere queste sfide affrontabili, una riforma dell'insegnamento e dell'educazione, all'ordine del giorno anche in Italia, è indispensabile. Ma per realizzarla si esige una riforma dell'organizzazione dei saperi, ormai disgiunti e frazionati, inadeguati ad affrontare problemi che richiedono approcci multidisciplinari. È in questa prospettiva che l'autore pone alla base della riforma scolastica auspicata quel tipo di pensiero la cui elaborazione lo ha reso famoso in tutto il mondo: il pensiero complesso.
Edgar Morin è una delle figure più prestigiose della cultura contemporanea. Tra le sue opere tradotte in italiano: Il paradigma perduto (Milano 1974), Terra-Patria (Milano 1994) e I miei demoni (Roma 1999).
Vai all'inizio della pagina

by-nc-sa1