A- A A+

Risorse per il tablet

I tablet stanno diventando degli strumenti sempre più potenti e versatili. Molte sono le sperimentazioni dell'utilizzo dei tablet in classe. Può un docente di scienze trarne benefici e ampliare il proprio ventaglio di attività? Questa rubrica é stata pensata per offrire una serie di app, trucchi e suggerimenti per sfruttare al meglio questa tecnologia.

App gratuita che permette di costruire dei circuiti virtuali e prevedere differenti variabili.

iForest fa del vostro iPhone un erbario elettronico, che vi permette di osservare, determinare, comparare e acquisire dimestichezza con le principali specie arboree e arbustive del Centro Europa.
Con l’acquisto di questa applicazione contribuite al Bergwaldprojekt, al quale va direttamente il 10 per cento di tutti gli introiti di iForest.

Volete aprire delle applicazioni in flash ma purtroppo il vostro iDevice non permette l'utilizzo di Flash? Non c'é problema! Con l'app Paffin Broswer potrete navigare in internet senza più preoccuparvi di non poter aprire delle animazioni in Flash.

Link alla versione a pagamento ma esiste anche la versione Free meno performante.

Buona Navigazione!


Se pensate che per leggere un libro ci voglia troppo tempo e, tra la preparazione di una lezione e l'altra, non avete tempo a sufficienza per riuscire a leggere pubblicazioni o libri che vi interessano?

Nessun problema! È arrivato ReadMe!

Per saperne di più sul funzionamento visita il sito ufficiale: http://www.readmei.com/


Se vogliamo leggere notizie di soli argomenti che ci interessano in modo particolare, siamo spesso obbligati a sfogliare inutilmente riviste intere, siti Web e motori di ricerca. Questo applicativo raccoglie invece la funzione di rassegna stampa adattata: solo le notizie degli argomenti da noi selezionati verranno composte in un quotidiano virtuale da sfogliare, con una edizione personalizzata quindi ad personam.
L’applicativo Zite è gratuito.

Zite, sviluppato dall’omonima società di Vancouver, esegue la scansione di oltre mezzo milione di siti Web, per trovare tutto il materiale specifico che potrebbe interessare la nostra lettura particolareggiata. Vengono così passati letteralmente al setaccio interi commenti, tag, social network, giornali, e così via.

Si tratta solo di scegliere gli argomenti divisi per categorie predefinite, o attraverso delle ricerche personali. Agganciandolo a Twitter o Google Reader, Zite è in grado di cogliere quello che riteniamo interessante dal nostro profilo, e partire quindi alla ricerca di argomenti correlati.


Vai all'inizio della pagina

by-nc-sa1